header-interno-2015

Gnocchi sardi del pellegrino (in conchiglia di San Giacomo)

Introduzione

La parte valva della “coquille Saint-Jacques” era usata dai fedeli, in epoca medioevale, quale contenitore per cibo, bevande ed offerte, in occasione dei pellegrinaggi verso la località di San Giacomo di Compostela, in Spagna, per richiamarne l’antico significato. Noi l’abbiamo impiegata quale contenitore di cottura.

Procedimento

In una padella a fondo largo, lasciate scaldare l'olio. Inserite in una sola volta il trito sottile di cipolla, sedano, carote e lasciate rosolare. Se dovesse essere necessario, bagnate con acqua o brodo vegetale o di pesce. Inserite i funghi ben lavati e tagliati a piccoli pezzetti e fate in modo che la loro acqua evapori completamente. Unite a questo punto la polpa del mollusco tagliata a piccoli pezzetti. Condite con sale e pepe e irrorate con la vellutata a disposizione. Impreziosite con l'erba aromatica fresca. Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e salata. Scolatela al dente e versatela nella salsa. Lasciate bollire affinchè la pasta beva la salsa di accompagnamento, evitando che si secchi troppo. Distribuite le porzioni di pasta condita nelle valve leggermente unte di burro e infornate a 180 gradi per 10 minuti. Servite direttamente, adagiando la conchiglia su un tovagliolo per evitare che scivoli dal piatto.

Ingredienti per 4 persone
320 gr Gnocchi sardi
30 gr Cipolla bianca
20 gr Carote
60 gr Sedano bianco
240 gr Funghi finferli
8 Polpe con corallo di Conchiglia di San Giacomo
1/2 lt Vellutata di pesce
Dragoncello fresco
Sale
Pepe

Le fantasie

063 Gnocchi sardi

063 Gnocchi sardi
Valori nutrizionali medi per 100 g di pasta
Valore energetico 353 Kcal - 1499 Kj Grassi 1,2 g
Proteine 12,6 g Grassi saturi 0,3 g
Carboidrati 71,5 g Zuccheri 3,1 g
Fibre alimentari 3,1 g Sodio 0,002 g